Prenotazioni 800-098543Centralino 0105551

vai alla pagina twittervai alla pagina facebookvai al canale youtube

Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per l’Oncologia

 
  • Home
  • Area stampa
  • news
  • Trauma ed emorragia severa. Uno studio approfondisce le modalità di trattamento
Giovedì, 31 Agosto 2017 08:45

Trauma ed emorragia severa. Uno studio approfondisce le modalità di trattamento

Un importante articolo, supportato dalla Società Europea di Terapia Intensiva, è stato recentemente pubblicato su Intensive Care Medicine, numero uno tra le riviste scientifiche internazionali di area critica.

Elaborato da un gruppo internazionale di esperti, tra i quali il Prof. Paolo Pelosi, Direttore dell’Unità Operativa  Anestesia e Terapia Intensiva dell’Ospedale Policlinico San Martino, il documento approfondisce il percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale a carattere multidisciplinare nella gestione clinica organizzativa del trauma ed emorragia severa con particolare riferimento a:

  • trattamento della patologia traumatica, cerebrale e non, al di fuori dell’Ospedale, nonché del trauma cerebrale severo ed emorragia grave;
  • monitoraggio del paziente politraumatizzato;
  • innovazioni diagnostico-terapeutiche nel trauma a disposizione dei clinici nell’immediato prossimo futuro;
  • sviluppi della ricerca traslazionale della patologia traumatica dal livello sperimentale a quello applicativo clinico.

Particolare attenzione è stata dedicata anche alla cura e al supporto riabilitativo conseguente all’eventuale disabilità fisica derivante dall’evento traumatico, che presenta notevoli ripercussioni e problematiche dal punto di familiare, ma anche psicologico e socio-economico per l’impatto sul sistema sanitario nazionale. 

La patologia traumatica rimane la principale causa di mortalità nei pazienti con età inferiore ai 35 anni e il trauma cerebrale risulta essere la prima causa di disabilità a medio e lungo termine, mentre l’emorragia grave rappresenta la causa di morte maggiormente prevenibile.

Il documento dimostra come il ruolo della Terapia Intensiva sia essenziale per l’ottimizzazione del trattamento del paziente gravemente politraumatizzato, unitamente alla gestione da parte di un team multidisciplinare medico, chirurgico, infermieristico, riabilitativo e psicologico preparato ad affrontare ogni fase clinica, presente al Policlinico San Martino.

Infine, questa proposta risulta utile ed efficace per migliorare ulteriormente l’organizzazione sanitaria e l’assistenza clinica dei pazienti gravemente traumatizzati non solo a livello regionale, ma anche nazionale e internazionale.

Consulta l'Abstract

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.
Modulo informativo EU Cookie Directive