Prenotazioni 800-098543Centralino 0105551

vai alla pagina twittervai alla pagina facebookvai al canale youtube

              Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Donazione sangue cordonale

L’Ospedale Policlinico San Martino è sede della Banca Ligure del Sangue Cordonale.
Il sangue contenuto nel cordone ombelicale (SCO) raccolto al momento del parto, rappresenta una preziosa sorgente di cellule staminali emopoietiche, capaci di generare le cellule del sangue (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine).

Il sangue cordonale può essere utilizzato, come il midollo osseo e le cellule staminali del sangue periferico, per effettuare il trapianto in pazienti affetti da molte malattie ematologiche (leucemie, linfomi) e da malattie genetiche quali ad esempio l’anemia mediterranea o Morbo di Cooley.

È possibile scaricare da questa pagina web il materiale informativo distribuito dal Ministero della salute, dal Centro Nazionale Sangue e dal Centro Nazionale  Trapianti.

È presente, inoltre, la modulistica per poter accedere alla donazione (consenso ed anamnesi) da compilare e firmare da parte di entrambi i genitori: dopo la compilazione è necessario accedere a un colloquio con il personale sanitario del Centro Trasfusionale, presso il Padiglione 5, piano terra levante, previo appuntamento telefonico ai numeri 010/ 555 4267 - 010/555 5050.

La donazione ha carattere “solidaristico”, salvo la presenza all’interno della famiglia (fratelli o sorelle) di una malattia curabile con il trapianto di cellule staminali, per cui può avere il significato di donazione “dedicata”.

Il SCO (sangue del cordone ombelicale), può essere raccolto esclusivamente in parti spontanei a termine non complicati (≥ 37° settimana di gestazione) e nei parti cesarei di elezione da personale sanitario addestrato e qualificato; la raccolta richiede pochi minuti e viene effettuata senza modificare le modalità di espletamento del parto, dopo che il SCO è stato reciso (la raccolta è compatibile con un “clampaggio” del cordone ombelicale tra 60 e 120 sec) e dopo che il bambino è stato allontanato dal campo operativo e affidato alle cure che gli sono dovute. La procedura di raccolta non comporta pertanto alcun rischio né per la madre né per il neonato e prevede il recupero del sangue rimasto nel SCO in un’apposita sacca.

Per maggiori informazioni:

Uso appropriato delle cellule del sangue del cordone ombelicale” (a cura del Ministero della Salute)

Il dibattito sul sangue del cordone ombelicale

Alle potenziali donatrici di CSE da sangue cordonale

La donazione del sangue da cordone ombelicale

Questionario anamnestico donazione sco allogenica solidaristica

Consenso alla raccolta di unità SCO per donazione allogenica a fini solidaristici

 

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.
Modulo informativo EU Cookie Directive