Prenotazioni 800-098543Centralino 0105551

vai alla pagina twittervai alla pagina facebookvai al canale youtube

              Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Il parto

Il ricovero 

L’accettazione della paziente in travaglio, in seguito alla rottura delle membrane o per patologia, avviene al Triage del Pronto Soccorso Ostetrico Ginecologico ubicato al padiglione 2, piano terra lato levante, aperto 24 ore su 24.

L’accoglienza viene effettuata dal personale infermieristico che, dopo aver attribuito il codice colore, avverte l’ostetrica e il medico per la diagnosi d’ingresso prima del ricovero nella sala travaglio o nel reparto di degenza.

La signora che desidera partorire nel Centro Nascita Alternativo* deve comunicarlo al momento del ricovero.

Il travaglio

Una volta diagnosticato il travaglio attivo è compito dell’ostetrica prendere in carico la futura mamma guidandola nel percorso e informare il medico, che comunque è sempre presente e deve essere chiamato in caso di complicanze.

Le posizioni materne durante il travaglio e il parto solitamente sono scelte dalla donna ed è compito dell’ostetrica aiutarla attraverso strategie di supporto per affrontare il dolore delle contrazioni.

Qualora la donna richieda l’analgesia, l’ostetrica collabora con l’anestesista. In tal caso è necessario incannulare una vena per trasfondere liquidi o farmaci e sorvegliare le condizioni materne e il benessere fetale attraverso il continuo monitoraggio cardiotocografico.

Durante il travaglio le visite vaginali vengono effettuate circa ogni due ore dall’operatore responsabile che registra i parametri sul partogramma e sulla cartella clinica e informa contestualmente la donna anche in merito a eventuali anomalie, condivise sempre con il medico di guardia.

Le membrane amniotiche normalmente si rompono spontaneamente durante questa fase oppure può essere necessario praticare l’amniorexi, ovvero la rottura artificiale del sacco amniotico.

L’infusione di ossitocina non è prevista di routine ma viene utilizzata solo nei casi in cui se ne ravveda la necessità.

Avvenuto il parto la coppia e il neonato rimangono nella recovery room per circa due ore per dar modo all’ostetrica di sorvegliare la donna nel post partum, favorire il contatto madre-bambino e l’attaccamento al seno.

 

Il Centro Nascita Alternativo

Il Centro Nascita Alternativo (CNA), situato all’interno della Clinica Ostetricia e Ginecologia, è un reparto gestito dal personale ostetrico e da un medico responsabile in cui le donne scelgono di partorire in un ambiente meno ospedaliero.

La filosofia e gli obiettivi

Restituire centralità alla donna, renderla protagonista, attiva e consapevole, rispettando il suo corpo, i suoi tempi e i suoi bisogni, evitando di medicalizzare un evento a forte valenza psico-emotiva.

Favorire il boonding, ovvero rafforzare il legame madre e bambino, incoraggiando l’attaccamento precoce e l’allattamento esclusivo al seno. L’accesso è consentito solo al papà, agli altri figli e ai nonni per dare la possibilità alla famiglia di ri-trovarsi nell’intimità del Centro nelle 48 ore di degenza. 

Come accedere al CNA

Il primo e il terzo giovedì di ogni mese (festività escluse) dalle ore 11.00 alle 13.00 è previsto un incontro in cui l’ostetrica, oltre a illustrare il perché della scelta di partorire al CNA, informa sui criteri di inclusione al Centro. Nella stessa sede un neonatologo chiarisce gli aspetti relativi alle procedure e ai comportamenti verso il neonato.

I nostri spazi

Al fine di garantire la privacy, le camere sono tutte attrezzate come punti nascita, quindi dotate di un letto trasformabile per l’assistenza al parto, un bagno e fasciatoio riscaldato per l’igiene e la cura del neonato.

Inoltre è presente un locale, dotato di vasca, per affrontare sia il travaglio che il parto, dove con l’ausilio di luci regolabili e musica è possibile creare un ambiente confortevole.

Usiamo i cookie per migliorare il sito e l'esperienza utente e il loro uso è essenziale per il corretto funzionamento dello stesso. Per saperne di piu' sui cookie, come cancellarli e come vengono utilizzati, andate nella nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.
Modulo informativo EU Cookie Directive